Edizione 2009

* RELATORI *

Donato Molino
Classe 1960, e' laureato in Giurisprudenza, svolge imprenditorialmente l'attivita' di offerta al pubblico di servizi di comunicazione elettronica, per i quali è titolare della autorizzazione ministeriale ed e' iscritto al Registro Operatori Comunicazione.
E' Red Hat Certified Engineer (certificato n. 807202179704710), e' docente per i corsi Linux base e avanzato, ed autore di alcune pubblicazioni di carattere giuridico-informatico.
E' stato consulente sistemista Linux presso il Centro Comunicativo del Ministero dell'Economia e Finanze, e socio fondatore dell'Associazione Linux User Group di Roma.
E' socio fondatore di AssoTLD (Associazione Operatori nei Top Level Domains) di cui e' attuale presidente, nel corso di questo mandato rappresenta gli associati presso la Commissione per le Regole e le procedure tecniche del Registro del ccTLD ".it".
 
Alessandro Cassinari
Perito Elettronico e delle Telecomunicazioni, laureando in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Milano.
Dal 2001 svolge professionalmente l'attività di registrazione nomi a dominio e fornitura di servizi Internet.
E' socio fondatore di AssoTLD di cui e' attuale vicepresidente, nel corso di questo mandato sviluppa e mantiene il DNS secondario dell'Associazione, e del client EPP per le operazioni sui nomi a dominio nel nuovo sistema sincrono del Registro del ccTLD ".it".
 
Simone Ferracuti
Simone Ferracuti, nato nel 1979, lavora dal 2006 nella sede di Colonia di Sedo in qualità di Country manager per l'Italia.
Laureato in lettere classiche e dottorando all'università di Bonn, vive in Germania da 6 anni.
In precedenza ha lavorato in qualità di senior analyst responsabile per i paesi mediterranei per Media Tenor GmbH.
 
Mauro Cesaroni
Avvocato, laureato presso l'Università degli studi di Siena nel 1995, è iscritto all'albo degli avvocati di Montepulciano (Siena), titolare dell'omonimo Studio Legale in Chianciano Terme, assiste varie aziende che operano nel settore della IT.
Ha partecipato per AssoTLD al gruppo di lavoro istituito dall'Istituto di Informatica e Telematica con il compito di redigere il contratto Registar.
Cultore delle problematiche giuridiche delle nuove tecnologie è arbitro abilitato dal Registro del ccTLD "it".
 
Raimondo Bruschi
socio AssoTLD raimondo@bruschi.com http://linkedin.bruschi.com
 
Francesco Cetraro
Linux-geek autodidatta e con un grande interesse per le nuove tecnologie, Francesco Cetraro ha 30 anni ed è attualmente Manager of Business Development & Sales presso mTLD (dotMobi), il registro dei domini .mobi.
Laureato in Scienze Politiche presso la LUISS Guido Carli nel 2002, ha vissuto gli ultimi 7 anni a cavallo fra Svezia e Danimarca prima di trasferirsi recentemente a Dublino dove dotMobi ha sede.
In precedenza ha lavorato come Registry Relations Manager e Product Manager presso il Registrar accreditato ICANN Ascio Technologies inc. a Copenhagen, sviluppando ampie competenze nel campo dei domini, online brand protection e internet governance e partecipando attivamente nelle attività di ICANN e altre organizzazioni e associazioni di registrars in diversi paesi, fra cui AssoTLD in Italia, Registrars.se in Svezia, ICANN Registrar Constituency e DKRegistrar in Danimarca, ed è stato membro del Technical Reference Panel di EURid
 
Emiliano Pasqualetti
Nato a Roma il 22 Maggio 1981. Laureato "summa cum laude" presso la facoltà di Ingegneria Gestionale dell'università La Sapienza di Roma.
Lavora in DomainsBot, di cui è socio, dal 2004 e dal 2007 ricopre il ruolo di Amministratore Delegato (CEO).
 
Sante J. Achille
Sante si occupa del web dal 1995 e della indicizzazione di siti nei motori di ricerca dal 1998.
Ha maturato esperienze in diversi ambiti del Web Marketing e svolge attività di consulenza per motori di ricerca per aziende.
Insegna la disciplina "motori di ricerca" nell'ambito del Master in Multimedia Content Design dell'Università di Firenze ed è Docente di discipline web presso L'Accademia di Belle Arti dell'Aquila dove vive.
Ha partecipato come relatore a conferenze internazionali come Search Engine Strategies, SMX, RIMC, e l'International Search Summit.
 
Giovanni Seppia
Attualmente responsabile delle Relazioni Esterne di EURid, la società che gestisce il suffisso .eu, è stato European Liaison Manager di ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) e precendentemente General Manager di CENTR (Council of European National Top Level Domain Registries).
Nel passato ha lavorato per oltre quattro anni come Responsabile delle Relazioni Esterne del Registro italiano dei nomi a dominio .it presso il CNR di Pisa, rivestendo al contempo il ruolo di esperto nazionale nell'ambito del Comitato di Programma "Information Society Technologies" del V Programma quadro comunitario di RST.
Ha inoltre operato presso il Comune di Livorno/Regione Toscana in veste di referente per le politiche e programmi dell'Unione europea con particolare riguardo a quelli inerenti l'ambiente, il Mediterraneo, la ricerca, il settore sociale, esperienza maturata durante i tre anni trascorsi presso la Commissione europea a Bruxelles.
E' stato docente in oltre venti edizioni del Master in Europrogettazione organizzato dall'AICCRE e partecipa tuttora a corsi di formazione in politiche e programmi comunitari.
 
Stefano Trumpy
Laureato in ingegneria presso l'Università di Pisa nel 1969, è dirigente di ricerca del CNR, presso l'Istituto di Informatica e Telematica di Pisa.
Il suo campo di attività negli anni più recenti è quello del sistema di governo della rete Internet.
E' stato uno dei pionieri della introduzione dell'Internet in Italia; era direttore dell'Istituto CNUCE del CNR quando, a metà degli anni 80, fu installata al CNUCE la prima connessione permanente alla rete ARPAnet (il progenitore dell'Internet).
Nel 1987 gli veniva affidata da IANA (Internet Assigned Numbers Authority) la responsabilità della gestione dei nomi a dominio per il suffisso ".it" che ha tenuto fino al 99; attualmente, per il registro, si occupa dei rapporti internazionali.
Dal 99 svolge la funzione di delegato per l'Italia nel "Governmental Advisory Committee" della Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN); per il biennio 2005 2006 ha svolto la funzione di vice-chair.
Nell'ambito di una collaborazione dell'Istituto con il Dipartimento per l'Innovazione svolge consulenza per le attività relative alla internazionalizzazione del governo della rete Internet nell'ambito dello World Summit on Information Society e dello IGF.
Nel 1992 ha portato il CNR tra i soci organizzativi fondatori della Internet Society.
Dalla fondazione, nel 2000, è Presidente di Società Internet, sezione italiana di ISOC.
E' stato:
  • Direttore dell'Istituto CNUCE del CNR dal 83 al 96; il CNUCE, oltre a sviluppare importanti progetti di ricerca è stato pioniere in Italia per il calcolo scientifico e per i servizi di rete di elaboratori.
  • Direttore della rete EARN (European Academic Research Network) per l'Italia dall' 84 al 90;
  • Presidente di TERENA (Trans European Research and Education Networking Association) dal 95 al 99; durante questo periodo ha impostato la trasformazione di RIPE/NCC da servizio per la allocazione dei numeri IP nella regione europea svolto all'interno di TERENA ad organizzazione autonoma.
 
Tim Schumacher
Uno dei fondatori di Sedo, responsabile per finanze, investor relations e business development, ricopre la carica di CEO. Tim Schumacher ha diretto da Gennaio 2006 fino a Dicembre 2008 la sede operativa a Boston, USA.
Ora si è stabilito nuovamente a Colonia e dirige con Marius Würzner e Ulrich Priesner la sede principale di Colonia.
Laureato in economia aziendale a Colonia, ha concluso un Major in Finance alla Stockholm School of Economics (Svezia) e il CEMS-Master (Community of European Management Schools).
 
Daniele Vannozzi
 
 
Antonio Baldassarra
 
 
Rosaria Talarico
Giornalista professionista, è laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma con una tesi sulle tecniche di intervista.
Collabora con i maggiori quotidiani e periodici italiani (L'espresso, La Stampa, Il Foglio, Il Corriere delle Comunicazioni, Economy) occupandosi di vari settori. Scrive articoli di economia, finanza, cronaca, politica, esteri, media e tecnologia.
Nel 2007 ha vinto la sezione giovani del premio Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) con il reportage sul precariato nel mondo della scuola pubblicato dal quotidiano La Stampa. In passato ha lavorato per Milano Finanza (Class Editori) e il settimanale Il Mondo (Rcs), nelle redazioni di Roma e Milano. Nel 2008 ha fatto parte dell'ufficio stampa del Ministero dei Trasporti.
In precedenza, sempre nell'ambito degli uffici stampa, ha lavorato per le Camere di commercio italiane all'estero e per la società aeronautica Aérospatiale Matra Lagardère Internationale (ora Eads).
 
Massimiliano Minisci
ICANN
 
Rita Forsi
Direttore ISCOM (Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione)
 
Domenico Laforenza
Domenico Laforenza è Direttore dell'Istituto di Informatica e Telematica (www.iit.cnr.it) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) dal 1 luglio 2008. Dalla stessa data è anche responsabile del Registro dei nomi a dominio di Internet per l'Italia (ccTLD ".IT" - www.nic.it ).
Dal settembre 2006 il Dr. Laforenza è membro del Consiglio Scientifico del Dipartimento di Information and Communication Technologies (http://www.ict.cnr.it/) del CNR.
Dirigente Tecnologo, sino al 30 giugno 2008 è stato responsabile del Laboratorio di Calcolo ad elevate prestazioni (http://hpc.isti.cnr.it/) presso l'Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione "Alessandro Faedo" (www.isti.cnr.it) del CNR, Istituto di ricerca situato a Pisa, presso l'Area di Ricerca del CNR (http://www.area.pi.cnr.it/), costituito nel 2002 dalla fusione tra CNUCE-CNR e IEI-CNR.
Il Dr. Laforenza è anche responsabile scientifico della Sezione ISTI-CRMPA, creata nel 2003 da una convenzione tra il Centro di Ricerca in Matematica Pura ed Applicata (CRMPA, http://www.crmpa.it/) del'Università di Salerno e l'ISTI-CNR, con lo scopo di proporre e condurre progetti congiunti di ricerca e sviluppo nel settore delle tecnologie Grid per l'e-Science e le-Business.
Il Dr. Laforenza ha conseguito la Laurea in Scienze dell'Informazione presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Pisa nel 1977. E' stato assunto al CNUCE nel 1972 dove, nel tempo, ha ricoperto funzioni di operatore, programmatore e performance evaluator sino al 1981.
Dal 1981 è ricercatore nel settore della Scienza e Tecnologie dell'Informazione e i suoi principali campi di interesse sono: calcolo ad elevate prestazioni, applicazioni informatiche di elevata complessità e programmazione di sistemi paralleli.
Dal 1989 to 1994 è stato responsabile della Iniziativa di supporto al Calcolo Parallelo nell'ambito del Progetto Finalizzato CNR "Sistemi Informatici e Calcolo Parallelo", con lo scopo di diffondere le metodologie e le tecniche del calcolo parallelo presso l'Industria Italiana.
Dal 1996 al 2006 il Dr. Laforenza è stato professore presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Pisa dove ha insegnato Applicazioni Parallele e Distribuite, Metacomputing e Grid Computing.
E' stato supervisore in scuole di dottorato di ricerca in Italia (Università di Pisa) e all'estero (Università Complutense di Madrid, Università di Dortmund, Università di Montpellier e Università di Rennes/INRIA).
Il Dr. Laforenza è autore di numerose pubblicazioni e organizzatore di eventi nazionali ed internazionali connessi alla propria disciplina tecnico-scientifica.
E' stato responsabile di progetti CNR e MIUR nei settori dello High Performance Computing e Grid Computing.
Dal 2004, partecipa, in qualità di responsabile scientifico per parte CNR, a numerosi progetti europei del settore (FP6: CoreGrid, NextGrid, GridCoord, XtreemOS, GridComp, Challengers - FP7: S-CUBE).
Dal 1999, Il Dr. Laforenza svolge regolarmente funzione di revisore di progetti per conto della Unione Europea, nell'ambito di vari Programmi Quadro (FP5, FP6 e FP7) nel settore Information Society Technologies.
Dal 2002 è iscritto all'albo degli esperti del Ministero per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca (MIUR) e del Ministero per le attività produttive (MiPA) e svolge attività di valutazione di progetti (FAR, FIT, FESR, ecc.).
Inoltre, è stato anche revisore per conto del Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca (CIVR).
Nel recente passato, ha svolto attività di valutazione per progetti di ricerca e sviluppo precompetitivo nell'ambito della Legge 598 Ricerca, per le Regioni Campania e Liguria.
Durante gli anni 2002-2003 è stato membro del Grid Forum Steering Committee (GFSC) (www.ggf.org), organo di gestione della più importante organizzazione di standardizzazione del settore delle tecnologie Grid, e ha ricoperto la carica di co-Director dell'area "Grid Performance and Information Services".
Dal settembre 2004, è chairman della Members General Assembly (MGA) di "CoreGrid: the European Research Network on Foundations, Software Infrastructures and Applications for large scale distributed, GRID and Peer-to-Peer". (EU-IST-FP6-004265 http://www.coregrid.net/).
Dal giugno 2006, è chairman del Governing Board del progetto europeo "XtreemOS" (EU IST-FP6-033576, http://www.xtreemos.org/)
Dal marzo 2008 è Activity Leader (IA-1) e Workpackage Leader (WP-IA-1.2) nell'ambito della European Network of Excellence "S-CUBE (EU IST-FP7-215483 http://www.s-cube-network.eu/).
Nel periodo 2003-2007 è stato membro di un gruppo di esperti indipendenti, denominato "Next Generation Grid Expert Group", selezionato dal Directorate General Information Technology, Research Networking, European Commission, incaricato di fornire una visione a riguardo delle priorità di ricerca future nel settore delle tecnologie Grid. http://www.cordis.lu/ist/grids/pub-report.htm
In passato (2003, 2004, 2006, 2007) e più recentemente (2008) ha svolto consulenza per enti ricerca europei (Austria, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Olanda) in qualità di valutatore di importanti iniziative di ricerca e sviluppo (es. UK eScience Programme) e proposte di progetto.
Nel giugno 2005 il Dr. Laforenza è stato nominato membro del Comité d'évaluation, nell'ambito dell'Action de Recherche Amont (ARA) - Masses de Données: Modélisation, Simulation et Applications (MDMSA), per conto della Agenzia Nazionale della Ricerca francese e del Dipartimento di Scienza e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (STIC) del CNRS. (Riferim. http://www.gip-anr.fr/appels/listecomite.htm)
L'incarico gli è stato riproposto anche per gli anni 2006, 2007 e 2008.
Nel 2007 è stato Membro della Commissione di esperti per la selezione dei candidati italiani ai premi EURYI (European Young Investigator Awards), IV bando 2006-2007.
Nel gennaio 2008 è stato nominato membro del Consiglio Scientifico dell'Institute de Grilles (http://www.idgrilles.fr/) del CNRS.
Per ulteriori e più dettagliate informazioni, si prega di consultare il sito: http://hpc.isti.cnr.it/~lafo/domenico/Domenico_Laforenza
 
 
DomainShow 2009